TMR – TOUR MONTE ROSA – DAY 2

Dettagli

Rifugio Gabiet

Rifugio Teodulo

29 KM

2630 MT D+

all mountain

Descrizione

Tour di 3 giorni con pernottamenti in rifugio. Consigliato a biker ben allenati, con sviluppata tecnica di guida e con esperienza di alta montagna. Tenere presente che si superano sovente i 3000 metri e le condizioni meteo possono variare rapidamente. Prevedere sempre attrezzatura di autosoccorso perché spesso non prende il telefono e attrezzatura per eventuali riparazioni per la mtb. Consigliamo di comunicare al rifugista prima della partenza l’itinerario che si intende percorrere e al rifugio successivo il proprio arrivo, spesso è anche raccomandata la prenotazione per il pernottamento.

TMR

Giorno 1 -> 33km – 3262 mt d+

Giorno 2 -> 29km – 2630 mt d+

Giorno 3 -> 77km – 2110 mt d+

Giorno 2: partiamo dal rifugio Gabiet in discesa su strada sterrata di servizio delle piste, la temperatura è veramente prossima allo zero e complice la pendenza e la NOIOSITA’ del fondo stradale non vediamo l’ora di arrivare a Staffal. Ci spogliamo e ripartiamo in salita verso il primo colle di giornata, il Bettaforca ( volendo portano la bici fino in cima l’ausilio della seggiovia)
La pendenza è continua dall’inizio alla fine ed oscilla tra il 10 e il 20%, una vera mazzata, ma ci porta in alto in un attimo. Il colle del Bettaforca sarebbe una vera perla se non ci fossero impianti di risalita in ogni dove.

La discesa parte abbastanza anonima, ma più si scende e più si fa interessante, con pezzi in single track da guidare che ci portano fino al rifugio Ferrario poi diventa quasi trial, ma ormai siamo pronti a tutto.
Planati al pian di Verra decidiamo di abbandonare il facile e pedalabile col di Nanaz e puntare direttamente il colle di Cime Bianche superiore con un bel 1500d+ di portage tibetano. La salita è veramente estenuante, ma il panorama è mozzafiato e non c’è traccia di essere vivente in questo vallone selvaggio.

Arrivati al colle, scendiamo fino alla partenza della funivia di Plain Maison e ci facciamo un pieno di picchi pendii, vette immacolate tutte piene di skilift!!! Costeggiamo il laghetto Cime Bianche e ci spariamo gli ultimi 500d+  di portage furente fino ai 3300 del Rifugio Teodulo. Accogliente e rimodernato recentemente offre una vista mozzafiato sul Cervino e sul ghiacciaio del Ventina.

Eduardo Liberi

Il nostro parere

DIFFICOLTÀ SALITA
DIFFICOLTÀ DISCESA
BELLEZZA POSTI VISITATI
SCARICA LA TRACCIA

Hai una modifica da segnalare o un suggerimento per questa traccia?

SCRIVICI